RUBRICHE
Aborto e contraccezione (60)

Antilingua (1)

Commenti (19)

Educazione sessuale - gender (37)

Eugenetica e sterilizzazione (3)

Eutanasia (20)

Famiglia (20)

Fecondazione artificiale (23)

Nascita: il miracolo (1)

Pedofilia ed abusi (3)

Testimonianze (6)

Vita agli inizi (3)

 
ARCHIVIO
Agosto 2016

Marzo 2016

Febbraio 2016

Gennaio 2016

Dicembre 2015

Novembre 2015

Ottobre 2015

Settembre 2015

Agosto 2015

Luglio 2015

Giugno 2015

Maggio 2015

Aprile 2015

Marzo 2015

Febbraio 2015

Gennaio 2015

Dicembre 2014

Novembre 2014

Ottobre 2014

Agosto 2014

Luglio 2014

Giugno 2014

Maggio 2014

Aprile 2014

Marzo 2014

Febbraio 2014

Gennaio 2014

Ottobre 2013

Luglio 2013

Giugno 2013

Maggio 2013

Aprile 2013

Marzo 2013

Febbraio 2013

Dicembre 2012

Novembre 2012

Ottobre 2012

Settembre 2012

Agosto 2012

Luglio 2012

Giugno 2012

Maggio 2012

Aprile 2012

Marzo 2012

Febbraio 2012

Gennaio 2012

Dicembre 2011

Novembre 2011

Ottobre 2011

Luglio 2011

Giugno 2011

Febbraio 2011

 

UN REFERENDUM PER ABROGARE LA L. 194/78



DOWNLOAD: 06-10-2011_Referendum_No194.pdf



Non si può ignorare che la Legge 194/78 ha consentito l'uccisione di circa 5'000'000 di innocenti in poco più di 30 anni, con il consenso ed a spese dello Stato, cioè dei contribuenti.
Come essa possa dunque essere definita una "buona legge", Dio solo lo sa.
E' sorto recentemente un combattivo comitato, denominato significativamente ComitatoNo194, che mira ad indire un referendum per l'abolizione della Legge.
Nell'articolo qui allegato, il portavoce nazionale spiega le ragioni anche politiche per cui questa è l'unica strada possibile per difendere il diritto di colui che non può difendersi da solo: il concepito.



06/10/2011





Vedi anche
06/06/2013 L'INFERMIERE SCOMODO


I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano 'prodotto editoriale'.


Movimento
per la Vita