RUBRICHE
Aborto e contraccezione (60)

Antilingua (1)

Commenti (19)

Educazione sessuale - gender (37)

Eugenetica e sterilizzazione (3)

Eutanasia (20)

Famiglia (20)

Fecondazione artificiale (23)

Nascita: il miracolo (1)

Pedofilia ed abusi (3)

Testimonianze (6)

Vita agli inizi (3)

 
ARCHIVIO
Agosto 2016

Marzo 2016

Febbraio 2016

Gennaio 2016

Dicembre 2015

Novembre 2015

Ottobre 2015

Settembre 2015

Agosto 2015

Luglio 2015

Giugno 2015

Maggio 2015

Aprile 2015

Marzo 2015

Febbraio 2015

Gennaio 2015

Dicembre 2014

Novembre 2014

Ottobre 2014

Agosto 2014

Luglio 2014

Giugno 2014

Maggio 2014

Aprile 2014

Marzo 2014

Febbraio 2014

Gennaio 2014

Ottobre 2013

Luglio 2013

Giugno 2013

Maggio 2013

Aprile 2013

Marzo 2013

Febbraio 2013

Dicembre 2012

Novembre 2012

Ottobre 2012

Settembre 2012

Agosto 2012

Luglio 2012

Giugno 2012

Maggio 2012

Aprile 2012

Marzo 2012

Febbraio 2012

Gennaio 2012

Dicembre 2011

Novembre 2011

Ottobre 2011

Luglio 2011

Giugno 2011

Febbraio 2011

 

PROGRESSO E DENATALITA'



DOWNLOAD: 2014-04-04_Progresso_e_denatalita.pdf


Molto facile stracciarsi le vesti per la crisi economica e per i tassi di disoccupazione, specie giovanile, che affliggono la nostra società odierna. Meno semplice è andare alla radice di questi problemi, individuarne le cause remote e porvi rimedio. Oppure, se anche fosse possibile, può essere più comodo far finta di niente ed inseguire il consenso politico immediato.
Nell'ottimo articolo che vi alleghiamo trovate una lucida analisi del fenomeno, pur se stringata. Prendiamo almeno coscienza che non risolveremo nessuno di questi problemi se non ricominciamo a puntare sull'uomo e sulla famiglia. Perché la ricchezza principale dell'uomo non è materiale ma è l'uomo stesso, con le sue idee e la sua creatività, come molti economisti riconoscono.
E ricordiamoci soprattutto che “Dio non può lasciare impunito il delitto: dal suolo su cui è stato versato, il sangue dell'ucciso esige che Egli faccia giustizia. […] Il Signore disse a Caino: «Che hai fatto? La voce del sangue di tuo fratello grida a me dal suolo!» (Gn 4, 10). La voce del sangue versato dagli uomini non cessa di gridare, di generazione in generazione, assumendo toni e accenti diversi e sempre nuovi. La domanda del Signore «Che hai fatto?», alla quale Caino non può sfuggire, è rivolta anche all'uomo contemporaneo perché […] rifletta con estrema serietà sulle conseguenze che derivano da questi stessi attentati per l'esistenza delle persone e dei popoli  (EV pti 9-10)". In radice sta qui tutta la crisi economica che ci sta flagellando. 
 


04/04/2014





Vedi anche
04/10/2011 LE VERE CAUSE DELLA DENATALITA'

04/11/2015 CORSI AI MAGISTRATI

04/12/2012 ALZHEIMER IN BELGIO

04/11/2015 LEGGE CIRINNA' BY GIUDICI

04/05/2013 BASTA INDOTTRINAMENTO NELLE SCUOLE CROATE


I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano 'prodotto editoriale'.


Movimento
per la Vita